Tanti auguri Google. Big G oggi compie 22 anni.

Tanti auguri Google – Il colosso della ricerca di Mountain View oggi soffia 22 candeline. 22 anni che hanno segnato e rivoluzionato il web.

Sì, è esistito un mondo senza Google e le ricerche si facevano altrove.

La storia di Big G nasce nel più classico dei garage che ormai le storie della moderna mitologia hi-tech statunitense ci hanno abituato. I padri della creatura che ha rivoluzionato il World Wild Web e il nostro mondo sono Larry Page e Sergey Brin,

La data del 27 settembre è una scelta arbitraria. Il dominio google.com è stato registrato il 15 settembre 1997 e la società fu ufficialmente fondata il 4 settembre del 1998, e ancora prima, durante il 1996, Larry e Sergey iniziano a lavorare sull’algoritmo che poi sarà alla base del motore di ricerca. Quindi perchè proprio questo giorno per dire “Tanti auguri Google”?

Il 27 settembre è stata scelta per convenzione dall’azienda stessa per ricordare il giorno in cui si è registrato il record di contenuti indicizzati. Cosa si intende per contenuti indicizzati? Vuol dire contenuti visti e analizzati dal motore di ricerca, elencati e messi in indice come risposta ad una richiesta fatta dall’utente.

Sapete perchè il nome Google?

In realtà nasce da un errore di trascrizione al momento della registrazione del dominio. Il nome doveva essere “googol”.

Il termine “googol” nasce agli inizi del ‘900, quando si presenta l’esigenza di rappresentare numericamente l’infinito. In matematica esiste un simbolo ben preciso, ma come indicarlo negli apparecchi elettronici come ad esempio una calcolatrice?

Fu così che Edward Kasner, matematico statunitense, pensò di rappresentare l’infinito con un 1 seguito da 100 zeri e il suo nipotino di 9 anni, durante una passeggiata suggerì il nome Googol.

Questa parola, che indica l’infinito, era perfetta per rappresentare la volontà della società di organizzare l’infinita mole di informazioni che ci sono sul web.

La nostra missione è organizzare le informazioni a livello mondiale e renderle universalmente accessibili e utili.

Mission di Google

L’intuizione geniale che consentì a Google di eliminare tutti i suoi concorrenti nel giro di poco tempo fu quella di restituire dei risultati in maniera gerarchica puntando sulla condivisione dei link e non sulla densità all’interno dei testi della parola chiave ricercata.

In base alla “teoria delle reti” secondo Larry e Sergey, le pagine che hanno un maggior numero di link sono quelle più importanti e meritevoli a livello di contenuto ed è da questa teoria che sviluppano il loro modello di motore di ricerca basato sull’analisi matematica delle relazione tra siti web.

Google oggi 

Google ha sicuramente cambiato il nostro modo di approcciarci ad internet e si è conquistato il primato di invenzione più rivoluzionaria del ventesimo secolo. Molti altri prodotti sono stati pensati e sviluppati per facilitare molte nostre attività sul web. Basti pensare a Gmail, nato nel 2004, Google Maps , Google Chrome, lanciato nel 2008, e potremmo aggiungere ancora YouTube (considerato il motore di ricerca più utilizzato per i video) e il sistema operativo Android per cellulari.

Ma Google non è solo web, è un’azienda con un occhio costante verso il futuro e l’innovazione per questo hanno deciso negli ultimi anni di avventurarsi anche in campi come quello della robotica, della domotica, nella ricerca scientifica e nella guida autonoma.

Insomma che dire: Tanti auguri Google, ti auguriamo altri 100 di questi giorni, o forse, visto che nel mondo del web il tempo è relativo e gli anni sono come ere geologiche, sarebbe meglio dire anni?!

Vuoi scoprire altre curiosità su Google? Corri sulle stories della nostra pagina Instagram.

Ti è piciauto l'articolo?

Condividi

Torna su