La prima impressione conta. Piacere 7 Eyes demand generation company

Si sa: la prima impressione è quella che conta, o per meglio dire, il nostro cervello ci mette 1/10 di secondo per formare la prima impressione quando si trova di fronte a qualcosa o qualcuno che non conosce.

Persone o aziende, non c’è differenza.

La reazione del nostro cervello è sempre la stessa: guarda, analizza e valuta se ciò che vede gli piace oppure no, quali emozioni gli suscita.  Il primo giudizio quindi si sviluppa automaticamente e molto in fretta, dura a lungo ed è difficile cambiarlo.
Noi persone possiamo lavorare sulla prima impressione tramite l’abbigliamento, la postura, il tono di voce, la mimica facciale e tanti altri piccoli aspetti, ma un’azienda?

La prima impressione di un’azienda

L’azienda crea la sua prima impressione attraverso la sua immagine e i suoi canali comunicativi o punti di contatto con il cliente finale. Tutti questi elementi rientrano nel concetto di brand identity o identità di marca.

Ogni azienda dovrebbe costruire un’identità solida, chiara, riconoscibile e duratura nel tempo di modo che il suo target di riferimento possa sempre riconoscerla anche in mezzo a mille altre.

La brand identity è composta da diversi elementi che devono rispecchiare l’azienda, rispettandone mission, obiettivi, stile e la comunicazione in tutti i suoi aspetti. Come in una melodia, deve essere tutto coordinato per non stonare.

Il logo

La prima impressione dell’azienda è sicuramente il logo, il primo elemento visual che crea un flebile contatto con il cliente. 

Il logo ha il compito arduo di condensare al suo interno l’essenza, i valori, gli ideali, la mission e l’identità dell’azienda che rappresenta.

Il logo è il nostro vestito, la nostra stretta di mano, è la nostra prima impressione.

Per questo la progettazione di un logo non è cosa semplice. Solitamente si parte sempre da una storia, si associano poi emozioni e valori fino ad arrivare al core aziendale. Nasce così un logo composto da un naming, un logotipo, un colorama e un payoff. 4 elementi che armonicamente comunicano tutta l’essenza aziendale.

La nostra prima impressione

Ma come dicevamo, tutto parte da una storia. Se pensate a grandi brand come Nike, Apple, Google, Mc Donald’s, solo per citarne alcuni, hanno storie fantastiche dietro ai loro loghi. Se vi piace l’idea, nei prossimi articoli approfondiremo queste storie, ma oggi vogliamo raccontarvi la nostra.

Questa storia inizia nel 2015 da un’idea imprenditoriale di Francesco, fondatore e titolare di 7Eyes.

Dopo anni di studi e esperienze lavorative nel mondo del marketing decide di lasciare il tanto ambito “posto fisso” e di mettere a frutto tutto ciò che aveva imparato. 

Decide così di aprire la sua agenzia di marketing e per farsi spazio crea il suo oceano blu.  Sviluppa un modello di business orientato alla misurabilità dei risultati, lasciando però da parte tutte quelle metriche di semplice visibilità e focalizzandosi più su attività a risultato diretto, come la lead generation.

Questo è il core business di 7eyes, un’azienda che si occupa di marketing e di strategie digitali data driven. 

Tradotto in maniera più semplice, non ci limitiamo a pubblicizzare prodotti e aziende, ma cerchiamo, attraverso i dati che gli utenti lasciano continuamente su internet, di elaborare strategie ad hoc, creando liste di possibili clienti interessati e quindi con un forte interesse verso il prodotto o il servizio offerto. Questo è possibile grazie ad alcuni strumenti di marketing strategico che ci permettono di fare una selezione a monte, veicolando le nostre campagne solo ad utenti profilati.

Il nostro logo

Ed è insieme a questa storia che che nasce l’idea del logo 7Eyes.

Siamo partiti dal colore: il blu.

A livello emotivo richiama la riflessione, la calma e il pensiero ponderato predisponendo verso un atteggiamento di fiducia e sicurezza. E’ il colore utilizzato da tante aziende basate sull’interazione tra persone (basti pensare a Facebook, Twitter, LinkedIn, Skype..) e da loghi istituzionali come Polizia e carabinieri.

Questo è quello che vogliamo comunicare ai nostri clienti, con i quali costruiamo rapporti basati sulla fiducia reciproca, sul dialogo e il confronto continuo e duraturo nel tempo.

Siamo passati poi alle immagini.

Il 7 è un numero associato a molti significati in diverse culture e tradizioni. Indica completezza, viene considerato come un numero compiuto, che chiude un ciclo. 

7 come le virtù e i vizi capitali

7 come i chakra

7 come i giorni della creazione

L’occhio, organo dei cinque sensi, è il simbolo che ci permette di guardare: guardare avanti verso il futuro, di guardare oltre per essere visionari e creativi e di dare visibilità ai nostri clienti.

Come un rebus abbiamo voluto costruire questa immagine che rispecchia la nostra azienda e ciò che facciamo con i clienti che si rivolgono a noi: creiamo e costruiamo visibilità misurabile che duri nel tempo, in un rapporto di fiducia reciproca.

Ti è piciauto l'articolo?

Condividi

Torna su