Digital News della settimana: Facebook lancia la Business Suite e tante novità per i Gruppi Pubblici

Ogni settimana Digital News, le novità social che non puoi perderti.

FACEBOOK LANCIA BUSINESS SUITE

Facebook lancia Facebook Business Suite, la nuova applicazione pensata per facilitare e unire in tutti gli strumenti social e gestire così tutte le attività in un solo posto.

Un mix tra Creator Studio, la app Pagine e Google Analytics. Questa la soluzione di Facebook per riuscire a soddisfare le esigenze dei professionisti utilizzatori.

L’applicazione, utilizzabile da telefono sia Android che IOS, da la possibilità di avere una visione d’insieme e visualizzare avvisi e messaggi sia di Facebook che di Instagram (chiaramente è necessario collegare gli account aziendali), programmare post in uscita su entrambe le piattaforme, analizzare i dati statistici di copertura, interazione e prestazione dei post. Leggi direttamente da Facebook le novità.

Per chi aveva già sul proprio telefono l’applicazione “Pagine” basterà un aggiornamento, per gli altri basterà scaricare la nuova applicazione.

Una piccola anteprima? Nella dashboard si trova anche la funzione “crea post di test”. A quanto pare sarà possibile testare diverse variazione di post che verranno mostrate a una piccola percentuale del proprio pubblico per testare la più efficace.

NOVITÀ IN ARRIVO SUI GRUPPI FACEBOOK

Facebook continua la crociata contro la disinformazione e l’incitamento all’odio e passa attraverso i gruppi, ormai strumento diffuso e arrivato a quota 1,8 miliardi di persone attive nel mondo. 

Rimozione diretta per tutti quei gruppi che diffondono fake news e incitano all’odio, di qualsiasi tipo. Anche agli admin verrà data la possibilità di gestire in maniera più veloce tutti i contenuti che girano sul gruppo. A breve sarà infatti possibile impostare il rifiuto immediato della pubblicazione dei post che contengono determinare parole o link non graditi.

Allo stesso tempo verrà data maggior visibilità ai gruppi pubblici nella sezione Notizie degli utenti, in base ai loro interessi, per dare maggiori possibilità di discussione e partecipazione.

Mark non si arrende nemmeno sull’utilizzo degli hashtag. Indispensabili su Instagram ma inutilizzati su Facebook, si rivelano uno strumento utile all’interno dei gruppi per poter categorizzare post e argomenti di discussione. Gli admin e i membri del gruppo saranno sempre più invogliati ad utilizzare gli hashtag all’inizio del loro post per definirne l’argomento. Resisteranno questa volta?

Passiamo poi alle modalità di monetizzazione che sono il vero pilastro portante della macchina Facbook.  Sarà introdotta la possibilità di creare partnership tra brand e creatori di contenuti. Questo vuol dire che le aziende possono finalmente entrare a far parte del mondo dei gruppi pubblici per promuovere i loro contenuti attraverso i creatori.

Novità molto interessante, vediamo come si evolverà nel tempo.

Digital news torna la prossima settimana con tante altre novità!

Ti è piciauto l'articolo?

Condividi

Torna su